Chi siamo

Il consorzio forestale del Ticino nasce il 21 dicembre 2000 da un gruppo di proprietari di boschi e gestori di terreni agricoli e forestali che intendono sviluppare attività, in parte già in essere, legate al bosco, alla gestione forestale, alla valorizzazione ambientale, sulla scorta dell’impulso dato all’associazionismo forestale delle direttive comunitarie e dalle iniziative del Piano di Sviluppo Rurale.

I soci del consorzio, lavorano e posseggono la maggior parte dei terreni conferiti al consorzio stesso nel Parco del Ticino, ed hanno partecipato attivamente alla gestione forestale condotta dal Parco e nel settore boschi.

Con la l.r. n. 80 del 1989, la Lombardia ha esteso il concetto e l’ambito di applicazione dei consorzi forestali istituiti dal R.D. 3267 del 1923, rendendo possibile la creazione di consorzi fra enti pubblici, persone fisiche e giuridiche, società, associazioni, purché proprietari di boschi, ditte del settore forestale, o comunque aventi interesse alla cura e miglioramento del patrimonio forestale. In un settore così povero come quello del bosco, l’incentivazione dell’associazionismo e della cooperazione, pur senza arrivare a forme più spinte, è di fondamentale importanza per l’applicazione delle politiche forestali ed ambientali.

I soci del consorzio forestale del Ticino hanno creduto nella possibilità di organizzare insieme una struttura che li aiutasse a crescere ed a integrare le proprie energie nella gestione forestale ed ambientale in senso lato.

Composizione del consiglio di amministrazione

Presidente - Marco Menghini

Vice Presidente - Maddalena Moro

Consigliere - Giovanni Baldassari

Consigliere - Renato Chierico

Consigliere - Matteo Maesani

Consigliere - Giorgio Sartori

Slide
0

Soci del consorzio

+0

Ettari di boschi

+0

Gestioni forestali realizzate

I consorzi Lombardi: cosa sono

I consorzi forestali riconosciuti da Regione Lombardia gestiscono direttamente una porzione significativa del territorio boschivo lombardo. Su tali terreni i consorzi forestali devono svolgere opere di miglioramento e di presidio ambientale, di manutenzione e ripristino delle funzioni ecologiche, protettive e ricreative, ad esclusivo servizio della collettività: i “servizi ambientali” appunto.

Regione Lombardia trasferisce i fondi per la copertura integrale dei costi sostenuti dai consorzi forestali nello svolgimento dei “servizi ambientali”.

Altro su di noi

Obiettivi

La gestione del proprio patrimonio forestale, la creazione di nuove opportunità di lavoro per i soci e la crescita professionale attraverso una corretta formazione e informazione sono gli obiettivi principali del Consorzio.

Soci

I soci del Consorzio Forestale del Ticino sono 20, gestiscono 1200 ettari di aree boschive e offrono svariati servizi in ambito forestale.

Desideri maggiori informazioni?